Ricerca Avviata

Concorso “La scuola è cosa nostra"

La Scuola è cosa nostra, dalla Municipalità 7 concorso in memoria di Attilio Romanò

 

 

Il concorso letterario, dal titolo La Scuola è cosa nostra, promosso dalla Municipalità 7, ha raggiunto il suo culmine con la riunione della commissione

giudicatrice presso il Salone degli Aviatori dell’aeroporto militare di Capodichino. L’iniziativa, dedicata alla memoria di Attilio Romanó, vittima innocente della camorra, ha coinvolto diverse scuole della Municipalità, offrendo agli studenti l’opportunità di esprimere la propria creatività attraverso non solo la scrittura, ma anche la fotografia.

La premiazione dei vincitori si è tenuta presso la biblioteca comunale “Guido Dorso” di Secondigliano. Un momento di grande gioia e gratificazione per i giovani talenti che hanno visto riconosciuto il loro impegno e la loro abilità, espressa in memoria di Attilio Romanò.

La sorpresa più grande è stata riservata ai vincitori. Grazie alla generosità di Gesac s.p.a. ed a Fondazione Polis, i ragazzi hanno avuto l’opportunità di vivere un’esperienza unica a Torino. Dal 21 al 23 aprile, i giovani talenti sono stati ospiti della Città Capitale italiana della fotografia. Durante questi tre giorni, hanno avuto l’opportunità di esplorare la città, incontrare l’Amministrazione comunale torinese e visitare il Sermig, l’Arsenale della Pace.

Il concorso rappresenta un modo per mantenere vivo lo spirito di Attilio, impregnato dai valori della pace e della non violenza.

Tra i vincitori anche i nostri alunni, che hanno partecipato con meravigliose fotografie e tra queste è stata premiata “Uno sguardo verso il futuro”, realizzata dall’alunna Marta Napolitano con la collaborazione del compagno di classe Angelo Grazioso. I nostri splendidi allievi come sempre hanno mostrato tutti grande interesse, passione voglia di fare, supportati e stimolati da docenti appassionati. Un grazie a tutti voi.